Obiettivo raggiunto per la serata benefica
“UN FIORE PER LA RICERCA 2017” alla Fondazione Prada.

Grazie all’asta di CharityStars condotta da Cristiana Capotondi sono stati raccolti oltre 80.000 euro in favore del progetto di Oncologia Oculare Pediatrica dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano

Più di 120 ospiti e oltre 80.000 euro raccolti tra le adesioni alla serata e il ricavato dell’asta benefica, che ha visto l’aggiudicazione di buona parte dei 36 lotti a disposizione. Questi i numeri che testimoniano il successo riscosso dall’evento benefico “Un Fiore per la Ricerca 2017”, organizzato dall’Associazione Bianca Garavaglia Onlus e ospitato per il secondo anno consecutivo dalla Fondazione Prada di Milano.

L’iniziativa, è stata promossa quest’anno – come ha spiegato Franca Garavaglia – con l’obiettivo di sostenere il progetto di Oncologia Oculare Pediatrica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (alla serata hanno partecipato anche il Presidente Enzo Lucchini insieme alla Direzione Scientifica e alla Direzione Generale dell’INT) Si tratta di un servizio che – come ha illustrato la Dott.ssa Maura Massimino, Direttore della Struttura Complessa di Pediatria Oncologica dell’INT – comporterà innegabili benefici per le famiglie di bambini affetti da retinoblastoma, non più costrette a lunghi peregrinaggi al di fuori dell’Italia per trovare una cura, nonché la possibilità di seguire nel tempo i bambini affetti da tumore agli occhi. La somma raccolta grazie all’asta benefica a cura di CharityStars servirà in particolare – ha specificato la Dott.ssa Martina Angi, oncologa oculista – per permettere l’acquisto di una costosa apparecchiatura, una “funduscamera pediatrica panoramica”, per la sala operatoria.

Madrina della serata è stata anche quest’anno l’attrice Cristiana Capotondi alla quale, tra una portata e l’altra della cena (in cucina i fratelli Cerea del ristorante “Da Vittorio” ***), è toccato il compito di spronare gli invitati a rilanciare le proprie puntate per l’asta. Presenti in sala alcuni tra i donatori dei lotti, che con la loro generosità hanno contribuito al raggiungimento dell’obiettivo, tra cui Silvia Damiani, in rappresentanza di Venini.

Tra i commensali,  c’erano, tra gli altri, la giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, gli imprenditori Marco De Benedetti e Paolo Barilla, quest’ultimo accompagnato dalla consorte Samantha Batt, e l’ex giornalista del TG1 Federica Balestrieri, presidente della Onlus Riscatti, insieme al marito Fabio Parisi, procuratore sportivo. Alla fine della serata Franca Garavaglia ha consegnato a Cristiana Capotondi il ciondolo “Bianca” (prezioso realizzato da Damiani che riporta, come se fosse un’impronta floreale, il logo dell’Associazione, un disegno della piccola Bianca) in segno di riconoscenza per la sensibilità dimostrata ancora una volta verso le istanze dell’associazione.

Si ringrazia :Ark Studio di Lissone, ATV, Calze Gallo, Cantine Ferrari, Care’s – The Etthical chef days, Carlo Cracco, Cantine Setteponti e Feudo Maccari, Car Shoe. Cinemateriale di Massimo Latour, Church’s, Gemini Luci, Ghilli Antichità, Fondazione Prada, Donnafugata Resort & spa, Hotel Terme di Saturnia, La Settimana Enigmistica, Miu Miu, My Pilates Studio, Pasticceria Marchesi, Prada, Pirelli, Reale Golf Club Castelconturbia, Silver Sea, Society Limonta, Tintoria Alberti Milano, Venini.

Raised: 0,00

Goal: 0,00




0,00 to go