Il 22 aprile scorso Il presidente Sergio Mattarella l’ha premiato in qualità di rappresentante dei 250 ragazzi che l’anno scorso hanno preso parte alla Winners Cup, uno speciale campionato di calcio disputato da giovani europei che sono malati oncologici: Lorenzo Caprotti, 15enne di Trezzano Rosa è uno dei 25 Alfieri della Repubblica che si sono “distinti come costruttori di comunità, attraverso la loro testimonianza, il loro impegno, le loro azioni coraggiose e solidali”.

Nella motivazione ufficiale del riconoscimento si legge che “nonostante fosse il paziente più giovane partecipante al torneo, ha collaborato con gli organizzatori alla realizzazione dell’evento ed è stato il motore della squadra di Milano con il suo entusiasmo e il suo innato spirito di gruppo. Per tali motivi, Lorenzo è meritevole di essere insignito dell’alta onorificenza, anche in rappresentanza di tutti gli altri ragazzi malati e di quanti partecipano a questo evento sportivo“. Secondo Andrea Ferrari, oncologo pediatra dell’Istituto dei Tumori di Milano e tra gli ideatori della manifestazione sportiva, “la Winners Cup è una concreta dimostrazione del fatto che insieme si vince, in qualunque ambito. Un messaggio particolarmente importante in un momento delicato come quello che stiamo vivendo. Questo evento, di cui all’inizio di maggio si sarebbe dovuta tenere la quarta edizione, è frutto della sinergia tra Fc Internazionale Milano (con il suo main sponsor Pirelli), Csi Comitato di Milano, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e Fiagop (Federazione Italiana delle Associazioni Genitori di Oncoematologia Pediatrica)”.

Complimenti Lorenzo!