X

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum

Il Progetto Sport

  • 2.000€ Donati
  • Obiettivo

Quando lo sport entra in Ospedale

Mentre in passato prevaleva il dogma che la diagnosi di tumore precludesse la possibilità per i pazienti di praticare sport ed esercizio fisico, oggi l’evidenza degli effetti positivi dell’attività fisica in bambini ed adolescenti ammalati di tumore sta crescendo. Obiettivo principale del progetto Sport è di esplorare la fattibilità di una strategia efficace nel promuovere l’attività fisica nei pazienti con tumore, sia durante che dopo la cura oncologica.

Le caratteristiche principali del progetto di allenamento e di attività fisica intra-ospedaliero sviluppato dall’Associazione Bianca Garavaglia presso la Pediatria dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano includono la disponibilità di una palestra direttamente in reparto aperta tre giorni a settimana (attrezzata con treadmill, exercise bike, macchina multi-funzione, attrezzi per esercizi a corpo libero) e la supervisione da parte di 4 istruttori professionisti che definiscono programmi di allenamento individualizzati sulla base delle necessità di ogni singolo ragazzo, in collaborazione con il team di oncologi, di psicologi pediatri e di esperti della riabilitazione.

Oltre all’attività indoor vengono svolte periodicamente  attività outdoor: attività sportive all’aria aperta come il calcio, la vela, la bici e l’arrampicata sportiva.

Lo sport come attività terapeutica

Tra i benefici riportati dai ragazzi  e dai bambini che hanno praticato più assiduamente l’attività sportiva in palestra si segnalano: una ritrovata autostima verso un corpo meglio funzionante e più “vivace”, nuove opportunità di relazionarsi in modo confortevole con i propri pari.

Ad oggi, tre volte la settimana, la palestra è a disposizione di bambini e ragazzi ricoverati presso la Pediatria Oncologica dell’Istituto Tumori di Milano , ma anche di bambini e ragazzi che frequentano l’ambulatorio o che hanno terminato il percorso delle cure e sono ancora in follow up.  sotto la guida di istruttori e fisioterapisti sostenuti dall’Associazione Bianca Garavaglia.

Michele Murelli, Gloria Tarantino, Marco Chisari e Pasquale Fanelli sono i trainer a cui fare riferimento sia per le attività indoor che per quelle  outdoor del Progetto Sport.

Il Progetto SPORT  rappresenta una proposta innovativa nel campo dell’oncologia pediatrica in Europa. 

Nessuna campagna in corso al momento

DONATORI

  • 2.000,00€ Clelia e Carlo Rumachella Farroni

SOSTIENI QUESTA CAMPAGNA

La tua donazione
Details

Puoi nascondere l'importo della tua donazione, se preferisci che non sia visibile agli altri utenti

Metodo di pagamento
Scegli il metodo di pagamento
Scadenza *

Le spedizioni degli ordini online saranno sospese dal 22 luglio al 2 settembre. Ignora