X

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum

Oncologia Oculare Pediatrica

  • 0€ Donati
  • Obiettivo
  • La Campagna è terminata

Sviluppare l’attività clinica e di ricerca in oncologia oculare pediatrica

Scopi ed obiettivi

Da oltre 30 anni la Struttura Complessa di Pediatria dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano si occupa di bambini, adolescenti e giovani adulti affetti da tumori solidi dell’età pediatrica. Ogni anno sono presi in carico per diagnosi e terapie 200 nuovi pazienti, di cui oltre il 75% partecipa a protocolli clinici a carattere internazionale, nazionale o istituzionale. L’equipe ha una reputazione internazionale per la cura di tutti i tumori solidi dell’età pediatrica, dell’adolescenza, ed i linfomi. Uno dei tumori per il quale i pazienti devono ancora recarsi fuori regione o all’estero è il Retinoblastoma, neoplasia intraoculare più comune nell’età infantile, poiché questa patologia richiede la collaborazione con un oculista oncologo e strumentazione dedicata.

L’obbiettivo principale di questo progetto è sviluppare l’attività clinica e di ricerca in oncologia oculare pediatrica all’interno di un contesto oncologico multidisciplinare nazionale già esistente, limitando il peregrinare estero dei pazienti affetti da retinoblastoma.

Il retinoblastoma richiede infatti un approccio diagnostico e terapeutico sia oftalmologico che generale, quindi deve essere trattato in centri specialistici con competenze integrate. Le attrezzature necessarie per la diagnosi e la cura del retinoblastoma sono ritenute indispensabili e possono essere sfruttate anche per la valutazione delle ripercussioni sulle vie ottiche di altri tumori, come ad esempio i gliomi delle vie ottiche. Infine, l’acquisizione di uno specialista oculista e delle suddette attrezzature permettono anche di diagnosticare e trattare direttamente  i problemi oculari che frequentemente insorgono nei pazienti durante la terapia antitumorale.

L’obiettivo secondario di questo progetto è infatti l’integrazione delle competenze oculistiche nella gestione dei bambini affetti da altri tumori.

Nell’insieme, questo progetto andrà ad inserirsi in un più ampio contesto di sviluppo di un Servizio di Oncologia Oculare presso l’Istituto Tumori di Milano, volto alla diagnosi e cura delle neoplasie oculari sia pediatriche che dell’adulto, con un approccio multidisciplinare ed una stretta collaborazione tra la clinica e la ricerca.

Risorse necessarie:


L’oncologia oculare richiede attrezzatura specifica sia a scopo diagnostico che terapeutico. All’interno dell’ Isitituto Tumori di Milano (al terzo piano, blocco 1 ala nord) sono stati individuati e ristrutturati tre ambulatori che verranno dedicati esclusivamente all’attività di diagnostica oculare, L’Associazione Bianca Garavaglia fornirà questi ambulatori di tutta l’attrezzatura necessaria.

Per l’attività chirurgica si utilizzeranno le sale operatorie esistenti: all’interno del blocco operatorio al primo piano, per gli interventi in anestesia generale; all’interno del day surgery al quinto piano, per i piccoli interventi che possono essere svolti in anestesia topica e la laserterapia. Anche in questo caso, è necessario acquisire microscopi e laser adatti alla patologia oculare.

Per sostenere l’attività, è infine necessario acquisire e formare anche del personale dedicato, in aggiunta alle figure già presenti in Istituto. In particolare un oncologo oculare, un ortottista, un Infermiere, un medico anestesista ed un patologo oculare.

Nessuna campagna in corso al momento

DONATORI

Nessun donatore in questa campagna: vuoi essere il primo?

SOSTIENI QUESTA CAMPAGNA

La tua donazione
Details

Puoi nascondere l'importo della tua donazione, se preferisci che non sia visibile agli altri utenti

I prodotti ordinati dal 18 dicembre in poi saranno spediti a partire dal 7 gennaio 2019, salvo per i ritiri in sede che potranno essere effettuati fino al 21 dicembre. Ignora