X

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum

il sostegno psicologico

  • 0€ Donati
  • Obiettivo

presso la Pediatria Oncologica dell'Istituto Tumori di Milano

Le malattie gravi dei bambini e degli adolescenti sono sfide estremamente impegnative. Un obiettivo importante della cura è proteggere i piccoli pazienti e le loro famiglie dal rischio di sviluppare disturbi emotivi o comportamentali, sia durante le cure, sia a lungo termine. Per questo negli ultimi decenni si sono diffusi in oncologia pediatrica interventi psicologici svolti da operatori con molteplici formazioni e modelli teorici. L’Associazione Bianca Garavaglia ha sostenuto fin dalla sua nascita le attività di supporto psicologico presso la Pediatria dell’Istituto dei Tumori di Milano attraverso un lavoro che si è progressivamente sviluppato nel tempo. Nel 1997 presso la Pediatria dell’Istituto è stata riorganizzata un’attività di psicologia clinica e psicoterapia, con l’attività libero professionale del Dott. Carlo Alfredo Clerici.

Per l’accresciuto impegno scientifico e per migliorare  gli interventi con bambini e adolescenti sempre grazie al sostegno dell’Associazione Bianca Garavaglia, ha iniziato a svolgere attività clinica, di ricerca e di supporto organizzativo al Progetto Giovani della Pediatria, la D.ssa Laura Veneroni, specialista in psicologia clinica e psicoterapeuta . Questo ha reso possibile la stesura negli anni di un numero di pubblicazioni su temi di psico-oncologia analogo a quello dei centri italiani con la più lunga tradizione di collaborazione fra oncologia pediatrica e discipline della salute mentale (psicologia e neuropsichiatria infantile), permettendo di essere la più attiva unità di pediatria sul fronte dello studio scientifico degli aspetti psicologici. In Italia le prime attività di psico-oncologia pediatrica nei reparti di cura risalgono a circa trent’anni fa. Nonostante la presenza di un operatore della salute mentale – generalmente psicologo, sia oggi una risorsa presente nella maggior parte dei centri di onco-ematologia pediatrica italiani, un’attività integrata che comprenda aspetti di psicoterapia, terapia psicofarmacologica e ricerca è presente solo in un esiguo numero di strutture. Questo dato rende conto della grande quantità di lavoro necessaria a un supporto valido e di qualità della salute mentale dei pazienti e spiega in parte il relativo “lusso” di avere più di un operatore dedicato a questo ambito all’interno di una Pediatria.

Nuovi modelli di intervento

Negli ultimi anni è in corso un cambiamento di prospettiva. Le teorie di intervento più recenti vanno nella direzione di un passaggio da un modello di psicologia rappresentato esclusivamente da sedute e prestazioni specialistiche a metodi d’intervento multidimensionali: colloqui con pazienti e genitori, incontri di formazione,  attività di animazione, occasioni di esperienze risocializzanti  (in cui le prestazioni coperte dal Servizio Sanitario Nazionale costituiscono solo una parte). In quest’ottica presso la Pediatria INT di Milano è stato avviato già da un paio d’anni grazie alla collaborazione con l’Associazione Bianca Garavaglia, il “Progetto Giovani”, dedicato ai pazienti adolescenti in cura in questa particolare fase della loro, vita fra età infantile e età adulta. Nel contesto del Progetto Giovani sono state realizzate  iniziative di intrattenimento, laboratori creativi, attività  sportive e di comunicazione mediante i nuovi media. Grazie ad ABG è stato inoltre realizzato un sito internet www.ilprogettogiovani.it ed è stata avviata la realizzazione di video informativi, su tematiche d’interesse dei pazienti in cura e guariti.

Nessuna campagna in corso al momento

DONATORI

Nessun donatore in questa campagna: vuoi essere il primo?

SOSTIENI QUESTA CAMPAGNA

La tua donazione
Details

Puoi nascondere l'importo della tua donazione, se preferisci che non sia visibile agli altri utenti

I prodotti ordinati dal 18 dicembre in poi saranno spediti a partire dal 7 gennaio 2019, salvo per i ritiri in sede che potranno essere effettuati fino al 21 dicembre. Ignora